Scegli la lingua : Romana English Deutsch Français Español Magyar Русский عربي Srpski
 
 

Filtri carburante in linea

      I filtri in linea per il carburante (in-line) sono utilizzati principalmente nei circuiti di alimentazione a benzina con carburatore o iniezione. Sono montati sul condotto del carburante con giunti a innesto rapido, viti o fasce di fissaggio. I filtri di questo tipo sono provvisti di una cartuccia filtrante con setto in carta piegata o ad avvolgimento. Le cartucce ad avvolgimento sono realizzate con un materiale filtrante a spessore ridotto. Quest’ultimo, pur essendo caratterizzato da un'elevata efficacia di filtraggio, ha una capacità di assorbimento più contenuta, pertanto la superficie del setto di questo tipo di filtri deve essere molto maggiore di quella dei filtri con setto a pieghe.

      I filtri del carburante collocati in scatole realizzate con materiali plastici rappresentano la maggior parte dei filtri in linea. Vengono montati sul condotto del carburante tramite fasce metalliche poste sulle bocchette della scatola stessa. I filtri di questo tipo vengono utilizzati come prefiltri nei sistemi di filtraggio del carburante a più livelli, tipici dei motori più grandi. Vengono anche montati per il filtraggio di precisione nei sistemi monostadio per la benzina presenti nei piccoli motori a carburatore o a iniezione, nonché nelle moto e nei ciclomotori. La cartuccia filtrante montata all’interno della scatola può avere, a seconda della destinazione del filtro, un setto filtrante in rete (prefiltri dei motori più grandi) o in carte filtranti standard con struttura a pieghe (filtri usati nei sistemi di filtraggio monostadio della benzina). La scatola in materiale plastico, tipica per questo genere di filtri, è solitamente trasparente, in modo tale da facilitare il controllo del livello di pulizia del setto filtrante.

      Nelle auto con motore diesel, la soluzione più frequente è costituita dai filtri in linea provvisti di separatore d’acqua. Questa specifica costruzione rappresenta una sorta di “collegamento” tra il filtro avvitabile e quello in linea. Questi articoli, al posto del coperchio filettato avvitato sulla testata del filtro, utilizzano le bocchette che fuoriescono dal coperchio stesso. In questo modo il montaggio avviene nel modo caratteristico per i filtri in linea. Invece, la collocazione di entrambe le bocchette (entrata ed uscita del carburante) in un unico coperchio rende la costruzione interna del filtro particolarmente simile a quella dei filtri avvitabili. Questo “incrocio” è dovuto all'installazione all'interno del filtro di un separatore per l'acqua, elemento richiesto durante il filtraggio del gasolio nei motori attualmente utilizzati. Per consentire al separatore di svolgere la propria funzione, occorre aprire periodicamente il rubinetto di scarico al fine di eliminare l'acqua (un suo eccesso, soprattutto in inverno, può provocare seri problemi nell'avviamento e nell'utilizzo del motore).

 

Nuovi prodotti UnifluX